48 Ore a PHL

La piazza Rittenhouse di Philadelphia è una vera e propria vetrina della città.


Benvenuti nella città in cui i centri d’interesse storico e culturale creano una vivace rete fatta di arte, storia, vita notturna, cibo e musica. Qui troverete un itinerario di due giorni a cui potrete ispirarvi nella vostra visita a Philadelphia!

PMA

Una corsetta o una passeggiata lungo il Benjamin Franklin Parkway è un bel modo d’iniziare la giornata, concludendo il percorso sulla scalinata del Museo delle Arti di Philadelphia proprio come Rocky. Il museo ospita una collezione d’arte famosissima in tutto il mondo, che vi farà trascorrere al suo interno l’intera mattinata.

Per conoscere meglio tutti i punti della città, prendete un bus a due piani che vi permetterà di fare su e giù alla scoperta di nuove attrazioni. Oppure, iscrivetevi a una passeggiata o a un tour in Segway per una prospettiva diversa. discoverphl.com/tours

Per pranzo, potete concedervi dei formaggi artigianali, specialità locali e prodotti freschi dello storico (e sempre affollatissimo) mercato Reading Terminal Market, dove oltre un centinaio di commercianti vendono i loro prodotti.

Philadelphia ha la più vasta programmazione artistica del Paese che ha prodotto più di 3.500 opere d’arte sin dal proprio lancio. Non perdete l’opportunità di una passeggiata a piedi, un giro in bus o un tour autoguidato della Città dei murales con il Programma dell’Arte Murale della Città di Philadelphia.

Dopodiché, andate all’Independence National Historical Park, il miglio quadrato con la maggior concentrazione di storia di tutto il Paese, che ospita anche la Independence Hall, patrimonio dell’umanità per l’UNESCO, la Liberty Bell e molto altro ancora. Il luogo migliore da cui iniziare è l’Independence Visitor Center, dove è possibile ricevere informazioni su tutte le attrazioni della zona.

Per un po’ di shopping terapeutico, via verso Rittenhouse Row, un tratto di Walnut Street subito dopo Rittenhouse Square, il luogo perfetto per approfittare dello shopping esentasse su abbigliamento e calzature possibile a Philadelphia. Ma se invece siete in vena di relax, potete sedervi in un bar su uno dei marciapiedi della zona per mangiare qualcosa.

Gli amanti dell’arte non possono non far visita alla famosissima Fondazione Barnes, che ospita la più grande collezione privata dei primi dipinti moderni e post impressionisti francesi del mondo. Oltre 600 capolavori di maestri del calibro di Cézanne, Degas, Picasso e Renoir e anche mobili antichi e sculture africane nelle singolari, dettagliate installazioni create dal Dott. Albert Barnes.

City Hall

Camminate per ammirare la favolosa architettura del Municipio di Philadelphia, il più alto edificio occupato del mondo, fino al 1909. Godetevi un po’ di relax a Dilworth Park, proprio in prossimità del Municipio, e ammirate le oltre 250 sculture indipendenti e a rilievo, tutte opera di Alexander Milne Calder. È sufficiente attraversare la strada per scattarvi una foto con un’altra famosa scultura: il “LOVE” di Robert Indiana.

Ma prima di lasciare la città, è d’obbligo una visita all’interno delle mura del decadente ma sempre affascinante Eastern State Penitentiary. Per un secolo dopo la sua apertura, nel 1829, oltre 300 istituti penitenziari in tutto il mondo, hanno copiato la sua rivoluzionaria struttura a raggiera. Mentre la cella di Al Capone era riccamente decorata, quella del rapinatore di banche Willie Sutton non era così comoda, infatti la sua leggendaria evasione avvenne attraverso un tunnel nel 1945.


Register & Save

Register with DiscoverPHL.com for free to save your favorites for future visits

View My List

See what you've added to "Favorites"